Una preghiera per pregare per coloro che non sanno pregare: la preghiera del IO NON SO.

Print Friendly, PDF & Email

U

Una preghiera per pregare per coloro che non sanno pregare: la preghiera del IO NON SO.

 Questa preghiera è facile e difficile allo stesso tempo. È facile perché è Dio che prende l’iniziativa e noi dobbiamo solo rispondere .

La preghiera può a volte essere un lavoro molto difficile se non sai da dove iniziare; ma c’è qualcosa che ti confesso: la preghiera è molto liberatoria.

Trovo che la preghiera sia un compito difficile, molto difficile, non solo per chi inizia questa sfida, ma per quelli di noi che hanno preso tempo e soffrono di qualche tipo di blocco emotivo che non ci permette di esprimerci come vogliamo.

A volte troverai centinaia di cose in competizione per il tuo tempo e attenzione nella tua mente, cose che ti impediscono persino di provare a pregare o cose che cercano di distrarti mentre vuoi, e il compito di comunicare con Dio può essere frustrante.

Spesso crederai che la preghiera è importante e altre volte non la sentirai in quel modo. Alcuni giorni sentirai di non avere nulla da dire a Dio e che non c’è nulla che Dio voglia sentire da te.

Ho voluto condividere con voi una piccola meditazione realizzata da don Guillermo Serra, LC . dove penso che tu abbia qualcosa di speciale da raccontare sulla preghiera quando non sai come pregare:

La preghiera è facile e difficile allo stesso tempo. È facile perché è Dio che prende l’iniziativa e noi dobbiamo rispondere.

È difficile perché vorremmo “conoscere” molte cose in questa relazione con Dio attraverso la preghiera, ma con umiltà dobbiamo riconoscere che non lo sappiamo.

Ma è proprio in questo “non sapere” dove troviamo grandi ricchezze se lasciamo che Gesù ci parli …

Presento una semplice preghiera per poter pregare con umiltà approfittando delle nostre debolezze.

L’anima mia dice a Gesù: NON SO, e Gesù mi risponde

La mia anima dice: non so cosa dire …
Gesù: è che non devi dire nulla, ascolta. 

– La mia anima dice: non so come iniziare …Gesù: è che non devi iniziare ciò che hai iniziato dall’eternità. Ti amavo con amore eterno. 

– L’anima mia dice: non so come entrare nella presenza di Dio …
Gesù, che hai dentro, guardando bene, tu sei il tempio di Dio, stai tranquilla 

– La mia anima dice: Non so che cosa fare in preghiera …
Gesù: non devi fare nulla, ma lasciati cercare me, ascoltami, il resto, vieni da solo. 

– La mia anima dice: non so come ascoltare …
Gesù: la mia Parola è eterna, inclinata verso il tuo cuore, ascoltala, lì è registrata di fronte a te.

La preghiera del IO NON SO

Maddalena: Non so come perdonare me stesso …

 – Gesù: non devi perdonare te stesso, ti perdono e ti resuscito con dignità, perché sei la figlia di un re.

Tommaso: Non so quale sia il percorso … 
– Gesù: non vedi la via? Sono io, toccami, se mi tieni vicino e cammini al mio fianco sei già sul Sentiero e raggiungerai la Verità e la Vita.

Filippo: Non so chi sia il Padre, non lo vedo … 
– Gesù: chi mi ha visto, ha visto il Padre. Faccio ciò che è di tuo gradimento.

Pietro: Non so camminare sull’acqua … 
– Gesù: fissa lo sguardo su di me e puoi camminare su qualsiasi ostacolo. Se togli il tuo sguardo, affonderai.

Samaritano: non so dove posso saziare la mia sete … 
– Gesù: vieni e sazia alla mia fonte, e io sono l’acqua che salta alla vita eterna.

Lazzaro: Non so come affrontare il dolore e la morte … 
– Gesù: non temere! Io sono il Dottore e la Medicina; la risurrezione e la vita. Chi crede in me non morirà per sempre.

Zaccheo: Non so come riempire il vuoto della mia vita … 
– Gesù: fammi entrare nella tua casa e riempirti con la mia compagnia.

Giovanni: Non so come stare vicino alla croce senza sentirmi svenire … 
– Gesù: se cadi, ti sosterrò. La fedeltà passa attraverso il coraggio di riconoscere che senza di me non puoi fare nulla, che la tua forza sono io.

Marta: Io non so cosa per fare con la stanchezza e le preoccupazioni … 
– Gesù: Siedi ai miei piedi, ascolta per le mie parole, non preoccuparti così tanto, non hai bisogno di fare molto ma di amare molto.

Buon Ladrone: Io non so come a riparare il mio danno, restituire ciò che ho rubato … 
– Gesù, dammi il tuo cuore e ti porto in paradiso.

Esercizio per la preghiera

Si può stare alla presenza di Dio anche non sapendo nulla. 

Noi Non sappiamo, Egli è la saggezza infinita che ci ama, ci conosce e ci abbraccia.

“Vuole arricchirci e per questo motivo:” se vuoi sapere qualcosa, non vuoi sapere nulla di niente “(San Giovanni della Croce, Salita sul Monte Carmelo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *