Sopraffatto da così tanto male? Qui ci sono 3 delle armi di San Michele.

Print Friendly, PDF & Email

Sopraffatto da così tanto male? Qui ci sono 3 delle armi di San Michele

Questo arcangelo combatte Satana con la sfida del suo stesso nome: Michele, che significa Chi è come Dio?

Il male avanza sempre più basta accendere la Tv e si rimane sconvolti dai gesti, dalle violenze, dalla crudeltà di atti che hanno poco di umano, in questi momenti così difficili, indossiamo lo scudo e le armi della battaglia e recitiamo queste tre preghiere a San Michele Arcangelo, il grande arcangelo-antagonista di Satana.

Il vescovo Robert Barron ha recentemente descritto San Michele Arcangelo in questo modo: “Michele è invariabilmente rappresentato nell’armatura di un guerriero, poiché è il generale dell’esercito angelico che si ergeva sulle legioni di Lucifero, che aveva osato arrogarsi le prerogative di Dio. Ha combattuto, non con la spada e la lancia, ma con la sfida senza risposta del suo stesso nome: Michael (Chi è come Dio?) “

Nella nostra battaglia contro il male – quella in noi stessi e quella nel mondo – recitiamo queste preghiere.

Una litania di San Michele

Signore, abbi pietà di noi Signore, abbi pietà di noi 
Cristo, abbi pietà di noi. Cristo, abbi pietà di noi. 
Signore, abbi pietà di noi Signore, abbi pietà di noi 
Cristo, ascoltaci. Cristo, ascoltaci. 
Cristo, per favore, ascoltaci. Cristo, per favore, ascoltaci. 
Dio Padre del Cielo, abbi pietà di noi. 
Dio il Figlio, Redentore del mondo, abbi pietà di noi. 
Dio, lo Spirito Santo, abbi pietà di noi 
Santa Trinità, unico Dio, abbi pietà di noi.

[Ripeti prega per noi dopo ogni invocazione] 
Santa Maria, Regina degli Angeli, 
San Michele, l’Arcangelo, la 
più gloriosa compagna della Divinità Trina, in 
piedi alla destra dell’altare dell’Incenso, 
Ambasciatore del Paradiso, 
Glorioso Principe del Eserciti celesti, 
leader delle armate angeliche, 
il portabandiera degli eserciti di Dio, 
difensore della gloria divina, 
primo difensore della regalità di Cristo, 
forza di Dio, 
principe invincibile e guerriero, 
angelo della pace, 
guida di Cristo, 
guardiano del Fede cattolica, 
campione del popolo di Dio, 
angelo custode eucaristico,
Difensore della Chiesa, 
Protettore del Sommo Pontefice, 
Angelo di azione cattolica, 
Potente intercessore dei cristiani, 
Difensore coraggioso di coloro che sperano in Dio, 
Custode delle nostre anime e dei nostri corpi, 
Guaritore degli ammalati, 
Aiuto di coloro che sono nella loro agonia, 
Consolatore delle Anime del Purgatorio, 
messaggero di Dio per le anime dei giusti, 
Terrore degli spiriti maligni, 
Vittorioso in battaglia contro il male, 
Guardiano e Patrono della Chiesa universale,

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, 
risparmia noi, o Signore. 
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, 
ascoltaci con grazia, o Signore. 
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, 
abbi pietà di noi.

V. Prega per noi, o glorioso San Michele, 
R. Che possiamo essere resi degni delle promesse di Cristo.

Preghiera a San Michele

San Michele Arcangelo, 
difendici in battaglia. 
Sii la nostra difesa contro la malvagità e le insidie del Diavolo. 
Che Dio lo rimproveri, noi preghiamo umilmente, 
e tu, 
o Principe delle schiere celesti, 
per il potere di Dio, 
spingi nell’inferno Satana 
e tutti gli spiriti malvagi, 
che si aggirano per il mondo alla 
ricerca della rovina delle anime. Amen.

Atto di Consacrazione a San Michele Arcangelo

Oh nobilissimo principe delle gerarchie angeliche 
valoroso guerriero di Dio Onnipotente 
e zelante amante della sua gloria, 
terrore degli angeli ribelli, 
e amore e diletto di tutti i giusti, 
mio amato Arcangelo Michele, 
desiderando essere annoverato tra i tuoi devoti servi, 
io, oggi offro e consacro me stesso 
e metto me stesso, la mia famiglia 
e tutto ciò che possiedo sotto la tua più potente protezione.

Ti supplico di non guardare quanto poco, io, 
come il tuo servo ha da offrire, 
essendo solo un miserabile peccatore, 
ma per guardare, piuttosto, 
con occhio favorevole all’affetto sincero 
con cui è fatta questa offerta, 
e ricordare che se da questo giorno in poi 
sono sotto il tuo patrocinio, 
tu dovrai in tutta la mia vita assistermi 
e procurarmi il perdono delle mie tante gravi offese 
e peccati, la grazia di amare con tutto il mio cuore il mio Dio, il 
mio caro Salvatore Gesù e il mio Dolce Madre Maria, 
e ottieni per me tutto l’aiuto necessario per arrivare alla mia corona 
di gloria.

Difendimi sempre dai miei nemici spirituali, in 
particolare negli ultimi momenti della mia vita.

Vieni allora oh Principe Glorioso e soccorrimi nella mia ultima battaglia, 
e con la tua potente arma lanciata lontano da me 
negli abissi infernali quel prevaricatore 
e angelo orgoglioso che un giorno ti sei prostrato 
nella battaglia celeste.

San Michele, difendici nella nostra battaglia quotidiana in 
modo da non perire nell’ultimo Giudizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *