Questa statua del “Bambino Gesù” continua ad essere una fonte di miracoli.

Print Friendly, PDF & Email

Questa statua del “Bambino Gesù” continua ad essere una fonte di miracoli

Provvidenzialmente trovato a Bogotà, in Colombia, la statua ha contribuito a far rivivere la devozione al Divin Bambino Gesù.

Una delle raffigurazioni più popolari di Gesù Bambino divino si trova a Bogotà, in Colombia. Conosciuto come il “Divino Nino”, fu provvidenzialmente scoperto dopo che un sacerdote locale ebbe una visione celeste del Divin Bambino.

Nel 1914, il sacerdote salesiano p. John Rizzo ha cercato di costruire una chiesa per la gente della città vicina, Barranquilla. Tuttavia, non aveva soldi e le persone che serviva erano estremamente povere. Quando ha cercato di raccogliere i fondi necessari, non è riuscito ad ottenere niente.

Dopo essersi inginocchiato davanti a una statua della Beata Vergine Maria, guardò in alto e vide il Divin Gesù Bambino tra le braccia della Madre. Gesù sorrideva con le braccia tese e Rizzo pensava che stesse dicendo: “Portami con te. Voglio accompagnarti.

In seguito ebbe successo nel raccogliere fondi per la costruzione della chiesa e cementò in lui un amore profondo e duraturo per Gesù Bambino. Inoltre, questo convinse Rizzo che aveva bisogno di diffondere la devozione al Divino Bambino e quando fu trasferito al suo successivo incarico, cercò un modo per promuovere la devozione.

Rizzo ha visitato il negozio di un artista locale italiano, che aveva un’antica statua del Divin Bambino Gesù, con le braccia aperte in modo invitante. Inizialmente la statua aveva una croce sul retro, ma Rizzo ordinò la rimozione della croce e le iscrizioni , ” Yo Reinare” (regnerò), incise alla base.

Cominciò a predicare sul Divin Bambino e costruì una piccola cappella per ospitare la statua. I miracoli furono presto seguiti e la devozione si diffuse rapidamente. Alla fine è stata costruita una grande chiesa e migliaia di persone si sono radunate nel santuario. I miracoli continuano fino ad oggi e una novena annuale viene celebrata dal 16 al 24 dicembre, in onore del “Divino Nino”.

La statua è un ricordo del tenero amore di Dio per l’umanità e dell’apertura che Dio ha per ognuno di noi. Le sue braccia si allungano verso di noi, proprio come ogni bambino che vuole essere raccolto. Ci invita a prenderlo tra le nostre braccia, stringendolo vicino al nostro cuore.

È una statua preferita di molti in tutto il mondo ed è una bella rappresentazione del Divino Bambino per il periodo natalizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *