Preghiera alla Madonna delle grazie

Questa preghiera alla Madonna delle grazie è una preghiera da recitare quando si necessità una Grazia.

Supplica alla “Madonna delle Grazie” da recitare spesso se si necessita di una Grazia.

La storia del miracolo della Madonna delle Grazie:

Una sera la bambina di 8 anni sente i genitori discutere in maniera disperata e avvicinando l’orecchio alla porta capii che stavano parlando del suo fratellino il piccolo Andrea.

La madre in lacrime ripeteva che dovevano provare l’ultima operazione, che non potevano lasciare che il piccolo morisse senza aver tentato il tutto per tutto. Il piccolo Andrea Aveva ormai da tempo un tumore al cervello e il padre aveva speso tutti i propri averi compresa la casa che aveva impegnato per ricavare i soldi necessari affinché il piccolo venisse curato in ogni modo possibile ma tutto era stato vano ormai al piccolo rimaneva pochissimo da vivere.


(4,8 su 5 stelle)
8 valutazioni globali
 

La piccola sentito tutto questo corse a rompere il suo salvadanaio e uscendo dalla finestra corse in farmacia che era quasi in chiusura. Avvicinandosi al bancone alzandosi sulle punte per arrivare a vedere oltre chiese al farmacista “Salve vorrei comprare un miracolo” e mise sul banco i sui risparmi.

Il farmacista con fare dolce sorrise e disse ma piccola qui non si vendono i miracoli coasi la piccolina scoppio in lacrime ed un signore molto elegante e con un fare molto dolce le mise la mano sulla testa chiedendole il motivo di tale pianto disperato, la bambina disse a lui che il farmacista oltre a non volerle vendere un miracolo non le diceva neanche il prezzo.

L’uomo elegante allora disse alla bambina: “quanto hai nella mano” e lei rispose: “1 dollaro e 11 centesimi” cosi l’uomo prese quelle monete e rispose con tono paterno: “E’ il giusto prezzo per comprare un miracolo”. Cosi si avviarono insieme alla casa della bambina.

L’uomo che aveva preso il denaro e che aveva accompagnato la bimba a casa era il professor Carlton Armstrong uno dei migliori neurochirurghi al mondo che per quella cifra si offrì di operare il piccolo Andrea Anche se disse alla famiglia che non aveva molte speranze su un esito positivo.

Il bambino fu operato e dopo pochi giorni fu riportato a casa in quanto il tumore era completamente scomparso ed il piccolo Andrea avrebbe potuto condurre normalmente la sua vita.

Supplica alla madonna delle grazie e preghiera

O Celeste Tesoriera di tutte le grazie, Madre di Dio e Madre mia Maria, poiché sei la Figlia Primogenita dell’Eterno Padre e tieni in mano la Sua onnipotenza, muoviti a pietà dell’anima mia e concedimi la grazia di cui fervidamente Ti supplico.

Ave, o Maria, piena di grazia,
il Signore è con te.
Tu sei benedetta fra le donne
e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.
Santa Maria, Madre di Dio,
prega per noi peccatori,
adesso e nell'ora della nostra morte.
Amen.

O Misericordiosa Dispensatrice delle grazie divine, Maria Santissima, Tu che sei la Madre dell’Eterno Verbo Incarnato, il quale Ti ha coronato della Sua immensa sapienza, considera la grandezza del mio dolore e concedimi la grazia di cui ho tanto bisogno.

Ave, o Maria, piena di grazia,
il Signore è con te.
Tu sei benedetta fra le donne
e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.
Santa Maria, Madre di Dio,
prega per noi peccatori,
adesso e nell'ora della nostra morte.
Amen.

O Amorosissima Dispensatrice delle grazie divine, Immacolata Sposa dell’Eterno Spirito Santo, Maria Santissima, Tu che da Lui hai ricevuto un cuore che si muove a pietà delle umane sventure e non può resistere senza consolare chi soffre, muoviti a pietà dell’anima mia e concedimi la grazia che io aspetto con piena fiducia della Tua immensa bontà.

Ave, o Maria, piena di grazia,
il Signore è con te.
Tu sei benedetta fra le donne
e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.
Santa Maria, Madre di Dio,
prega per noi peccatori,
adesso e nell'ora della nostra morte.
Amen.

Sì sì, o Madre mia, Tesoriera di tutte le grazie, Rifugio dei poveri peccatori, Consolatrice degli afflitti, Speranza di chi dispera e Aiuto potentissimo dei cristiani, io ripongo in Te ogni mia fiducia e sono sicuro che mi otterrai da Gesù la grazia che tanto desidero, qualora sia per il bene dell’anima mia.

Salve, Regina,
madre di misericordia,
vita, dolcezza e speranza nostra, salve.
A te ricorriamo,
esuli figli di Eva;
a te sospiriamo, gementi e
piangenti in questa valle di lacrime.
Orsù dunque, avvocata nostra,
rivolgi a noi gli occhi
tuoi misericordiosi.
E mostraci, dopo questo esilio, Gesù,
il frutto benedetto del tuo Seno.
O clemente, o pia,
o dolce Vergine Maria!

 

Leggi le altre preghiere