Preghiera alla Madonna delle Lacrime di Siracusa.

Print Friendly, PDF & Email

Preghiera alla Madonna delle Lacrime di Siracusa. Due sposi molto giovani, Angelo Iannuso e Antonina Lucia Giusti, nel  marzo del 1953, abitavano in una povera  casa in Via degli orti di S. Giorgio a Siracusa. La signora Antonina aspettava il suo primo bambino, ma la gravidanza era molto  difficile;  il 29 agosto verso le 3 di notte, ebbe dei gravi problemi agli occhi che la resero quasi cieca.  acuì  Lo scoraggiamento fu immenso, tristezza,  dolore e disperazione , ma all’improvviso verso le 8,30 del mattino, la vista tornò come prima e alzando lo sguardo verso il quadretto di gesso attaccato a capo del letto, incredula e meravigliata vide grosse lacrime scendere sul viso della Madonnina. Immediatamente richiamò l’attenzione del marito gridando: “La Madonnina piange”. Come era da aspettarselo, la notizia si sparse velocemente in tutta Siracusa e da lì nel mondo, suscitando enorme scalpore; la casa dei coniugi Iannuso si trasformò in meta di pellegrinaggio, che le foto dell’epoca documentano, perché tutti volevano vedere la “Madonnina che piange”. La statuetta-quadretto era un mezzo busto di gesso, raffigurante il Cuore Immacolato di Maria ed era un regalo di nozze, ricevuto dai giovani sposi.

Preghiera alla Madonna delle lacrime 

O Madonna delle Lacrime
guarda con materna bontà
al dolore del mondo!
Asciuga le lacrime dei sofferenti,
dei dimenticati, dei disperati,
delle vittime di ogni violenza.
Ottieni a tutti lacrime di pentimento
e di vita nuova,
che aprano i cuori
al dono rigenerante
dell’amore di Dio.
Ottieni a tutti lacrime di gioia
dopo aver visto
la profonda tenerezza del tuo cuore.
Amen

(Giovanni Paolo II).

Recitiamo questa preghiera e tutte le altre devozioni alle lacrime della Vergine Maria, consolandola e riparando tutti i peccati che devastano le famiglie, gli sposi, i figli. Tradimenti, separazioni, divorzi, aborti…quante lacrime, quanto dolore nel cuore di Maria per tutti i sacramenti del matrimonio oltraggiati. Lei ha pianto in una immagine sopra il letto di una giovane coppia di sposi,  Lei stessa era uno dei regali del loro matrimonio…Lei è il nostro regalo più bello, quello che Dio ha fatto alla nostra vita…consoliamola, amiamola, Lei vive per ognuno di noi, per ognuno dei suoi figli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *