Il ragazzo povero che fa i compiti sotto un lampione…

Print Friendly, PDF & Email

Il ragazzo povero che fa i compiti sotto un lampione e il milionario che lo salva.

Questa fiaba moderna ispira speranza.

Sembra una favola o forse la trama di un romanzo di Charles Dickens – ma è una storia vera.

Cominciò quando Víctor Martín Angulo Córdova, un ragazzo di 11 anni di Moche, Perù, catturò l’attenzione degli ufficiali che controllavano le telecamere di sicurezza della città. 

Una telecamera di strada ha catturato il video del bambino seduto e sdraiato sulla strada sotto un lampione a fare i compiti.

Presto le immagini e il backstory sono diventati pubblici su news e social media. 

Come riportato sul sito web Perfil , la famiglia di Víctor non aveva l’elettricità, ma il ragazzo era determinato a ricevere un’istruzione,

così da poter diventare un ufficiale di polizia per “combattere la corruzione, i ladri e le droghe”.

Secondo Perfil, la ragione per cui la famiglia non aveva l’elettricità era duplice: una mancanza di denaro per pagare le bollette e, cosa più importante,

il fatto che non avevano documentazione per dimostrare la proprietà della loro casa, che era necessaria per il contratto per installare elettricità.

La prima persona a venire in soccorso fu il sindaco della città, Arturo Fernández Bazán, che portò a Víctor un pacchetto di materiale scolastico

e aiutò la famiglia a fare i documenti in modo che potessero acquistare l’atto e far installare l’elettricità.

Questo di per sé è stato un grande passo in avanti, ma solo il primo. Fu allora che Yaqoob Yusuf Ahmed Mubarak entrò in scena. 

È un trentacinquenne importatore e cioccolatiere milanese del Bahrain, che durante l’infanzia non mancava di denaro, ma di affetto. 

Secondo il sito di notizie Clarín , Mubarak ha visto alcuni dei suoi amici d’infanzia morire di droga e criminalità in gioventù e ha sofferto di depressione.

La dolorosa esperienza di Mubarak gli conferiva empatia e desiderio di aiutare gli altri, così la determinazione di Víctor a studiare e ad essere responsabile in mezzo alla povertà mosse il suo cuore. 

In un’intervista , afferma che nelle stesse condizioni, non avrebbe mai avuto la motivazione per studiare. 

Così, Mubarak viaggiò dalla sua piccola isola (un quarto delle dimensioni di Rhode Island) nel Golfo Persico a Moche, in Perù, per incontrare di persona il ragazzo.

Il ragazzo povero che fa i compiti sotto un lampione e il milionario che lo salva.

Le foto dell’incontro mostrano l’uomo d’affari del Bahrain che abbraccia Víctor, posa con la sua famiglia, e sdraiato a terra a leggere libri con lui,

apparentemente imitando la posizione di Victor quando viene catturato dalle telecamere di sicurezza che studiano al lampione.

Mubarak fu colpito dalla povertà in cui vivevano e studiavano il ragazzo e i suoi coetanei. Decise di ricostruire l’umile dimora della famiglia di Víctor

come una casa a due piani, aiutare la madre di Víctor a iniziare una piccola attività e dare $ 2.000 al ragazzo (in tutela alla madre ).

 Víctor ha sottolineato che ha molti compagni di classe che si trovano in una situazione simile, quindi Mubarak si è anche impegnato a ristrutturare ed

espandere la scuola frequentanta da Víctor, aggiungendo, tra le altre cose, un moderno laboratorio informatico. 

L’unica cosa che Mubarak chiede in cambio è che Víctor continua ad essere una persona umile, straordinaria, che ama sua madre e lavora duramente per la sua educazione.

Secondo quanto riferito , Mubarak sta avendo qualche difficoltà a fare la donazione alla scuola, a causa di ostacoli burocratici da parte del governo

peruviano. Speriamo che gli ostacoli possano essere superati, affinché questa favola possa avverarsi pienamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *