Donna anziana in Florida si rifiuta di abbattere la pittura di Maria.

Print Friendly, PDF & Email

Donna anziana in Florida si rifiuta di abbattere la pittura di Maria.

La sua risposta alle loro richieste: “Prima dovranno uccidermi.”

Una faida legale è stata accesa tra la 85enne residente in Florida, Millie Francis e il parco mobile Tropical Palms, dove vive, dopo aver sostituito una delle sue finestre con un murale di Nostra Signora di Guadalupe. 

I rappresentanti di Tropical Palms, che hanno rifiutato di commentare il procedimento, hanno invitato Francis a rimuovere il dipinto, che ha chiarito che difenderà con la sua vita se necessario. Ora gli esperti di leggi sull’edilizia abitativa e l’industria della casa mobile dicono che la legge potrebbe essere dalla sua parte.

La disputa iniziò alla fine del 2018, quando Millie cercò il permesso di sostituire la sua finestra, citando il bisogno di privacy da parte di vicini ficcanaso che sbirciavano nella sua casa e guardie di sicurezza che illuminano le loro luci attraverso i finestrini a tarda notte. IFrancis ha ricevuto l’approvazione per “sostituire e dipingere” l’area della finestra.

Per diversi giorni i custodi hanno guardato mentre la finestra è stata rimossa, una grande sezione di compensato è stata installata e l’artista ha iniziato a dipingere il murale. Francis ha detto che è stato solo dopo che l’immagine della Beata Vergine è apparsa che il consiglio di amministrazione del parco ha chiesto che venisse giù.

All’inizio di novembre, gli avvocati del parco diedero a Francis 30 giorni per rimuovere l’immagine, che non si era spostata di un millimetro dalla sua posizione, rispecchiando la posizione di Millie. Millie, che è morta e rianimata durante un’operazione a cuore aperto 16 anni fa, dice che è disposta a morire di nuovo per le sue convinzioni.

Chiamando la disputa legale sulla disputa legale, quando per la prima volta le chiesero se voleva portarlo giù, lei rispose “Dovranno prima uccidermi”. Ha ripetuto questo sentimento molte volte nei mesi seguenti.

“Dicono che dovrò pagare le loro spese legali se prevarranno in tribunale. Non posso permettermelo. Ho bisogno di aiuto e non so cosa mi succederà, ma so che non lo toglierò. “

Nadeem Green, un equo avvocato per gli alloggi che si è interessato al caso, crede che la comunità abbia torto e che la corte non debba prendere una decisione per vedere rimosso il murale, ha detto al Brandenton Herald.

“Se ciò che (il Bradenton Herald) ha riportato è accurato, allora c’è una forte possibilità che il trattamento di Millie Francis sia contrario alla Fair Housing Act. La religione è stata una classe protetta sotto la FHA sin dal suo inizio nel 1968. 
Se Francis è stato trattato in modo diverso rispetto ad altri che hanno mostrato arte religiosa di qualsiasi natura, o se è stato tenuto a minuzie amministrative puramente come pretesto per richiedere la rimozione di la sua arte, quindi questo è sbagliato per una serie di motivi, compresi quelli legali “.

Il consiglio di amministrazione ha dichiarato che il lavoro sulla finestra è stato completato con l’uso di materiali impropri. L’argomentazione è stata fatta, tuttavia, che il direttore del parco, che avrebbe passato la casa di Millie ogni giorno nel corso del proprio lavoro, avrebbe potuto sollevare preoccupazioni riguardo ai materiali mentre il progetto era in corso. 

Il parco ha affermato che il problema non è nel contenuto religioso, ma i problemi sono emersi solo quando è stata vista l’immagine di Nostra Signora di Guadalupe.

LA ‘Tony’ Kovach, uno scrittore di MH Living News che ha lavorato nell’industria della casa manifatturiera per 25 anni, ha notato che l’intera faccenda è stata causata dai dipendenti del parco:

“Forse più precisamente, permettendo alle loro pattuglie di sicurezza di far risuonare ripetutamente un riflettore nella casa di Francesco – che ha scatenato il desiderio della vedova di 85 anni di sostituire la finestra – è un’inaccettabile invasione del diritto di un residente al pacifico godimento della propria casa “, Ha detto Kovach. “Nella mia visione professionale, la direzione è completamente sbagliata e ha apparentemente violato i suoi diritti in vari modi”.

Millie ha rifiutato di rinunciare allo scontro, ma mentre il litigio legale si protrae per mesi, sta mettendo a dura prova il pensionato, che dice: “Sono un naufragio nervoso. Il mio cuore inizia a battere troppo velocemente. “Una posizione pericolosa per una vecchia che ha subito un intervento chirurgico al cuore. Francis è fermamente convinto che molti membri del consiglio di amministrazione siano passati per il lavoro senza pensarci due volte prima che l’immagine di Maria fosse dipinta.

Tuttavia, ha ricevuto il sostegno delle persone intorno alla sua comunità. Ha riferito che molte persone si sono fermate da casa sua per completare il dipinto:

“So che la Vergine lavora qui”, disse Francis. “Un uomo della spazzatura la scorsa settimana, un grande uomo, è uscito dal suo veicolo e mi ha chiesto della signora nel dipinto e gli ho detto che era Nostra Signora. Ho spiegato chi è e lui è tornato e si è fermato davanti alla foto e ha detto: “Prega per me signora”. E l’ho fatto. “

Mentre il caso passa attraverso i tribunali, Millie ha richiesto un’estensione del tempo mentre raccoglie le sue risorse. Se l’estensione non è concessa, intende chiedere di passare all’arbitrato obbligatorio, a quel punto un arbitro prenderebbe una decisione definitiva. Non è chiaro se Millie seguirà una sentenza sfavorevole, come ha affermato, “Non sta andando da nessuna parte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *