“Cosa dovrei fare con le mie palme benedette?” …Non buttarle via!

Print Friendly, PDF & Email

“Cosa dovrei fare con le mie palme benedette?”… Non buttarle via!

Qualunque cosa tu faccia, non buttarle via!

Dopo aver lasciato la domenica della chiesa, potresti essere tornato a casa con diverse lunghe ramificazioni di palme dalla celebrazione dell’entrata trionfale di Gesù a Gerusalemme.

Forse ti starai chiedendo: “Bene, cosa dovrei fare con queste?”

Qualunque cosa tu faccia, non buttarle via!

Secondo il Codice di Diritto Canonico , gli oggetti benedetti non devono essere gettati in un bidone della spazzatura, ma trattati con rispetto (cfr. 1171). 

Alla Messa questi rami di palma sono stati messi a parte da una benedizione del sacerdote e trasformati in un “sacramentale”, un oggetto che ha lo scopo di avvicinarci alla celebrazione dei sette sacramenti.

Buttarli nella spazzatura ignora il loro scopo sacro e li tratta come qualsiasi altro oggetto di cui non abbiamo più bisogno.

L’ovvia domanda diventa quindi: “Quindi, se non riesco a buttarli via, cosa posso fare con tutti questi rami?”

Decorare

Nel corso degli anni molte persone hanno usato i rami di palma per decorare le loro case. Potrebbe essere semplice come metterli dietro un quadro religioso o un crocifisso, o complessi come trasformarli in un palmeto. 

Il vantaggio di usarli come elementi decorativi nella tua casa è che i rami delle palme saranno un costante richiamo alla Domenica delle Palme e riportano alla mente la narrazione della Passione che è stata letta alla Messa.

Questo è un modo perfetto per rimanere in contatto con la Settimana Santa in tutto il anno e onora Cristo come il Messia che è venuto per salvarci dal peccato e dalla morte.

Bruciarli o seppellirli

La maggior parte dei sacramentali, ad esempio i rami di palma, possono essere bruciati o sepolti per poterli smaltire correttamente. Questo tipo di disposizione onora il loro scopo sacro e li restituisce alla terra in modo dignitoso. 

Chiunque può farlo, ma se non hai la possibilità di bruciarli o seppellirli, lascia semplicemente i rami di palma all’ufficio parrocchiale.

Spesso i sacerdoti incoraggeranno i fedeli a restituire i rami di palma alla chiesa in modo che possa bruciare i rami e fare cenere per il mercoledì delle ceneri. In questo modo l’anno liturgico rimane connesso e nulla va sprecato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *