Corpus Domini: la celebrazione più artistica della nostra fede.

Print Friendly, PDF & Email

Corpus Domini: la celebrazione più artistica della nostra fede.

La festa nella quale i fedeli si riuniscono per creare tappeti ornati è anche una tradizione in altri paesi.

Collegato agli inizi della Chiesa e all’istituzione del Santissimo Sacramento dell’Eucaristia, la festa del Corpus Domini è una grande celebrazione intorno alla presenza costante di Gesù nella vita quotidiana di tutti i cattolici.

È noto che le processioni sono il centro di innumerevoli celebrazioni cattoliche, ma quella che ricorda la presenza del Santissimo Sacramento dell’Eucaristia si verifica solo nelle processioni del Corpus Domini. 

L’origine della festa risale al 1317, anno in cui Papa Giovanni XXII istituì il compito di portare l’Eucaristia in processione attraverso le vie pubbliche il primo giovedì dopo la domenica della Santissima Trinità.

????????????????????????????????????

In questo modo, il Corpus Domini è caratterizzato come una celebrazione molto speciale, perché è l’unico in cui il Signore stesso va in piazza a benedire i suoi devoti. 

E oltre alla processione in cui esaltiamo la nostra devozione al Corpo e al Sangue di Gesù, in molti luoghi questa festa comporta la dedicazione di fedeli che decorano le strade con tappeti ornamentali.

Sono realizzati con materiali come segatura colorata, sabbia, fiori, fogliame, sale, polvere di caffè, bagassa di canna da zucchero, buccia di riso, farina e persino materiali di riciclaggio come i tappi delle bottiglie. 

Creati sulle strade dove seguirà l’Eucaristia, i tappeti hanno disegni colorati che alludono alla figura di Cristo, il pane e il calice e anche rappresentazioni di scene bibliche e oggetti devozionali.

La lunghezza del tappeto varia in ogni città e può variare da centinaia di metri a pochi chilometri. 

In alcuni luoghi vengono a fare il collegamento tra due chiese, decorando l’intero corso della processione.

La tradizione dei tappeti

E il Brasile è tra i paesi in cui questa bella celebrazione è seguita fedelmente. Portato in patria dai portoghesi ancora nel periodo della colonizzazione, rimase la tradizione di fare tappeti colorati nelle feste del Corpus Domini.

Negli ultimi anni, molte comunità hanno adottato materiali riciclabili nella realizzazione di tappeti. Con questo, giornali, cartoni, bottiglie per animali, imballaggi di lunga durata e tappi stampano tappeti che formano stelle, fiori, grappoli d’uva e altri simboli religiosi.

Ogni anno, un vero gruppo di fede si incontra durante l’alba che precede la celebrazione del Mistero eucaristico. In un gesto che può essere interpretato come un’esperienza del Vangelo, decine di parrocchiani lavorano in un clima di comunione e solidarietà per dare forma e colore al percorso in cui passerà il Corpo di Cristo.

Le celebrazioni che si svolgono in tutto il mondo possono essere seguiti su Internet, in tempo reale attraverso hashtags creati in diverse lingue come #tapetedecorpuschristi, #corpuschristicarpet, #sawdustcarpets e #alfombrasdeserrin. Ecco alcuni dettagli su come questi tappeti tradizionali sono realizzati in varie parti del mondo:

– Brasile – A seconda della regione, la produzione di tappeti può comportare un rituale adeguato, una tradizione locale ed è anche molto comune ritrovare nei disegni il momento attuale del paese, che porta a riflettere sulle conseguenze dell’Eucaristia per la vita di ognuno fedeli e le conseguenze sociali di impegnare il Corpo e il Sangue di Cristo. 

La festa del Corpus Domini è celebrata in tutto il paese ei tappeti sono realizzati principalmente in importanti città storiche della regione sud-orientale, come le miniere Mariana e Ouro Preto e Rio de Janeiro (RJ);

– Portogallo – In Portogallo, la Festa si svolge nel continente e nelle Azzorre. Una delle celebrazioni più famose si svolge a Ponta Delgada, dove i fedeli producono ampi tappeti con petali di fiori. 

Durante la celebrazione, i membri della Chiesa camminano sul tappeto di fiori sotto un baldacchino che protegge il Santissimo Sacramento dell’Eucaristia dal sole;

– Italia – I festeggiamenti a Spello, piccola città medievale dell’Umbria e vicino ad Assisi, sono un esempio di come la celebrazione si svolge in alcune regioni del paese. 

Qui, la Festa si svolge in collaborazione con Infiorata, un festival dedicato ai fiori che si svolge tradizionalmente in diverse altre città italiane nei mesi di maggio e / o giugno. 

Come in Brasile, quasi mille persone lavorano duro all’alba per creare tappeti fatti di fiori naturali lungo le strade strette della città. 

Le creazioni di fiori percorrono le vie del centro storico in preparazione del passaggio del Santissimo Sacramento, portato in processione dal vescovo domenica mattina.

– Spagna – La Orotava, la città situata a Tenerife, la più grande isola dell’arcipelago spagnolo, ha guadagnato fama grazie ai tappeti ornamentali e, come a Spello, ha anche una festa dei fiori. 

Il clou dell’evento è la Festa del Corpus Domini, quando le strade vicino alla piazza del municipio sono decorate con fiori, sale e arbusti che lasciano il posto a arazzi stampati con temi religiosi o floreali. 

Il tappeto più grande, tuttavia, è creato in tutta la piazza e ha come materia prima la sabbia vulcanica del Parco Nazionale del Teide in diversi colori. 

Questo tappeto principale coinvolge sempre temi di connotazione religiosa e illustrato proprio come una pittura rinascimentale. 

Spesso porta anche un messaggio di giustizia sociale e nel 2018 la crisi dei rifugiati e la violenza contro le donne sono state affrontate.

– Inghilterra – I devoti di una città chiamata Arundel, la tradizione centenaria di fare un tappeto di fiori nel corridoio della cattedrale locale, uno dei più famosi santuari medievali della regione. 

Alla vigilia della processione del Corpus Domini estendono l’arazzo in modo che raggiunga anche le strade attorno alla chiesa e raggiunga il cortile del Castello di Arundel, dove viene data la benedizione finale.

-Peru – La celebrazione più celebrata nel nord del paese avviene a Cajamarca e include una fiera che di solito dura 3 giorni, con corride e musica. 

Lì, rappresentanti delle istituzioni locali si riuniscono nella piazza principale della città per realizzare 50 tappeti multicolori e illustrati con figure diverse che alludono alle tradizioni e alla religiosità della città. 

Nella regione il Santissimo Sacramento è chiamato Prezioso, e dopo la Messa celebrata nella Cattedrale, viene portato in una solenne processione attorno al perimetro della piazza, dove sono stati montati gli altari sui bellissimi tappeti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *