Storie miracolose dello scapolare carmelitano – seconda parte-

Print Friendly, PDF & Email

Storie miracolose dello scapolare carmelitano – seconda parte-

Nel 1845, la nave inglese, King of the Sea, fu colpita da un violento uragano. Il Rev. Fisher, un pastore protestante, insieme a sua moglie e ai suoi figli e altri passeggeri, andò sul ponte a pregare per misericordia e perdono perché la fine sembrava vicina. – seconda

Tra l’equipaggio c’era un giovane irlandese, John McAuliffe.

Aprì la maglietta, tolse il suo Scapolare, fece il segno della croce sulle onde furiose e poi gettò lo Scapolare nell’oceano.

In quello stesso istante il vento si calmò , e solo un’altra ondata lavò il ponte, portando con sé lo Scapolare , che atterrò sui piedi del ragazzo.

Il Rev. Fisher e la sua famiglia avevano osservato ciò che aveva fatto. Chiesero al ragazzo e lui parlò loro della Vergine e dello scapolare e della sua promessa di protezione in caso di pericolo.Erano così impressionati che decisero di entrare nella Chiesa e godere di una simile protezione .

Un prete francese in pellegrinaggio a Einsiedeln, in Svizzera, stava andando a messa quando si ricordò di aver dimenticato il suo scapolare. Anche se in ritardo, è tornato a cercarlo. Quando ha detto messa, un giovane si è avvicinato all’altare, ha tirato fuori un revolver e gli ha sparato alle spalle … ma il prete ha continuato a dire messa .

Nella sacrestia l’abate esclamò: “Pensavo che l’uomo lo avesse ucciso”. Ma quando le sue vesti furono rimosse, il proiettile fu trovato attaccato al suo piccolo scapolare marrone.

Nel maggio del 1957 un sacerdote carmelitano in Germania pubblicò la rara storia di come lo Scapolare tenesse il fuoco a casa.Un’intera fila di case era bruciata a Westboden, in Germania . I devoti abitanti di una casa di due famiglie, dopo aver visto il fuoco, immediatamente attaccarono uno scapolare sulla porta principale della casa . Le scintille volavano su di lei e intorno a lei, ma erano incolumi.In 5 ore 22 case furono ridotte in cenere e rovine. Questa casa è rimasta illesa nel mezzo della distruzione. Centinaia di persone vennero a vedere il posto che la Madonna aveva salvato.

Nel 1951, l’ex casa di Saint Simon Stock ad Aylesford, in Inghilterra, fu dedicata e le reliquie di San Scapolare tornarono. Da allora migliaia di utenti scapolari sono andati in pellegrinaggio. Nel 1957 era il piccolo Peter, che soffriva di leucemia .Le sue braccia e le sue gambe erano coperte di piaghe. Aveva solo pochi giorni di vita. Quando tornò quella stessa notte, le piaghe se ne andarono e la sua forza tornò .La sua famiglia si rese conto che era guarito. I medici hanno confermato la sua completa guarigione.

Un giorno del 1944, un missionario carmelitano in Terra Santa fu chiamato in un campo di internamento per dare gli ultimi riti .L’autista arabo dell’autobus guidò il padre giù a 4 miglia dal campo perché la strada era pericolosamente fangosa.Dopo aver percorso 2 miglia, i suoi piedi affondarono sempre più nel fango.Cercando di ottenere una solida base scivolò in una pozzanghera fangosa. Sprofondando in quella che era certa morte, in un luogo desolato, pensò a Maria e al suo scapolare, e guardò verso il Monte Carmelo.

Lì, in lontananza, c’era il santo Monte del Carmelo, il luogo di nascita della devozione alla Vergine del Carmen. Gridò: “Santa Madre del Carmelo, aiutami! Salvami! “Un attimo dopo si trovò sulla terraferma . Poi disse: “So che sono stato salvato dalla Vergine attraverso il suo Scapolare. Le mie scarpe erano perse nel fango e ne ero coperto, ma ho camminato per altre 2 miglia attraverso quel paese desolato per lodare Mary “

Nell’ottobre del 1952, un ufficiale dell’Air Force in Texas scrisse quanto segue:“Sei mesi fa, poco dopo aver iniziato a usare lo Scapolare, ho vissuto un cambiamento notevole nella mia vita. Quasi subito ho iniziato ad andare in chiesa tutti i giorni. Dopo un breve periodo ho iniziato a ricevere la comunione quotidiana.Ho vissuto la Quaresima con un fervore che non avevo mai sperimentato prima. Sono stato introdotto alla pratica della meditazione e mi sono trovato a compiere deboli tentativi sulla via della perfezione, ho cercato di vivere con Dio. Io do credito allo Scapolare di Maria . “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *