I luoghi migliori per pregare….dentro casa. Prova e vedrai. 

Print Friendly, PDF & Email

I luoghi migliori per pregare….dentro casa. Prova e vedrai. Un giorno ho pensato ai posti migliori della casa per pregare, e ho anche pensato a cosa pregare e a pregare in ognuno di loro. Non so se ho raggiunto delle conclusioni accettabili, ma cercherò di iniziare questa settimana per mettere in pratica ciò che condividerò con voi:

1. All’ingresso

È molto bello dire una piccola preghiera di ringraziamento quando arrivi a casa. Gratitudine per avere una casa, un rifugio, un posto dove vivere. Se è così, grazie per avere qualcuno con cui condividere questo spazio. Partendo, puoi fare il segno della croce, pieno di significato. Possa il Signore mantenerci, accompagnarci e guidarci nelle attività fuori casa.

2. In cucina

La cucina è un atto d’amore, di donazione. E il cibo nutrirà il corpo, che è il tempio dello Spirito Santo. Qui, vale la pena offrire una preghiera di offerta di lavoro, di impegno: mettere l’amore al servizio di coloro per i quali cucino – anche quando cucino solo per me stesso.

3. Al tavolo

Condividere il pane è un segno di fratellanza. Era al tavolo che Gesù si preparava per la sua grande resa. Il Signore è presente anche durante i nostri pasti. Una semplice preghiera di benedizione del cibo, un ringraziamento, una petizione per coloro che non hanno nulla da mangiare, anche se solo interiormente, danno molto significato a questi momenti della giornata.

4. Nella camera da letto

La solitudine di ognuno è un luogo di incontro con il Padre. Vale la pena mettere nelle mani di Dio tutti i desideri, le preoccupazioni, le conquiste, le frustrazioni del giorno. Può essere un momento di raccoglimento, anche per assumere il silenzio del nostro andare. Cerca il Signore e chiedigli di benedire il tuo riposo.

5. Nella doccia

Sì, sotto la doccia! Fare il bagno è un atto di soddisfazione, forza e piacere. Sentire l’acqua ci fa sentire vivi ed è disposto a riposare, o iniziare bene la giornata. L’acqua lava, guarisce, raffredda, riscalda. Rendere il Signore presente in questo momento è renderlo presente nel mio bisogno di ricominciare, riposare, sentirsi caldo o freddo, sentire la sua protezione dopo la battaglia del giorno.

Ci sono altri luoghi, altri momenti e canzoni da usare: l’immagine della Madonna sullo scaffale, la foto di famiglia sul muro … Cerca i tuoi luoghi e prega. Trova il Signore nella vita quotidiana, permettigli di partecipare alla tua vita. Vedrai… con Lui, il giorno sarà migliore.!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *