Lourdes, bimbo paralizzato: “Gesù, se non mi guarisci lo dico a tua Madre”

Print Friendly, PDF & Email

Lourdes, bimbo paralizzato: “Gesù, se non mi guarisci lo dico a tua Madre”. E’ accaduto davvero, questa storia è del 1928 e racconta di un bambino paralizzato di dieci anni, in viaggio a Lourdes nella speranza di una guarigione e di un miracolo. In un pomeriggio, mentre era con tutti gli altri ammalati in attesa della benedizione eucaristica, all’avvicinarsi del sacerdote con il Santissimo Sacramento dice : “Se non mi guarisci, lo dico a tua madre.”

Il sacerdote sente il commento del bambino, lo benedice e prosegue verso gli altri ammalati. Allora il bambino, che aveva sempre sentito la madre parlargli della Vergine Maria che intercedeva presso suo figlio Gesù e concedeva tanti miracoli e guarigioni, inizia ad urlare ad alta voce: «Se non mi guarisci, Gesù, lo dico a tua madre!».  Allora il sacerdote torna indietro, benedice di nuovo il bambino, e avviene il miracolo, il bambino guarisce e riprende a camminare sulle sue gambe.

Un miracolo bellissimo, tra i migliaia concessi dalla Vergine Maria alla grotta di Lourdes e meraviglia l’intraprendenza e la forza con la quale il bambino spera, chiede e oseremo dire “pretende” la guarigione da Gesù, quasi minacciandolo di raccontare tutto alla Vergine Maria se non lo fa. Nella semplicità di questo gesto ci rendiamo consapevoli delle immense grazie che la Madonna ha preparato per noi ma che non otteniamo perché non le chiediamo. Quando la Vergine Maria appare a Santa Caterina Labourè, chiedendole di far coniare la Medaglia Miracolosa, la santa nota che le dita della Madonna sono impreziosite da anelli che emanano una grande luce, alcuni anelli sono spenti, e quando ne chiede il perchè, la Vergine Maria risponde che sono le grazie che nessuno le chiede.

Quanti aiuti, quanti miracoli, quante guarigioni non abbiamo avuto perchè non abbiamo chiesto, “Chiedete e vi sarà dato” c’è scritto nella Bibbia, preghiamo e chiediamo incessantemente, Maria, madre di Gesù e madre nostra farà di tutto per far felice ogni suo figlio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *