La Madonna è apparsa di recente a Loreto, secondo la testimonianza della veggente di Medjugorje Vicka.

Print Friendly, PDF & Email

La Madonna è apparsa di recente a Loreto, secondo la testimonianza della veggente di Medjugorje Vicka. Raccontiamo qui un episodio narrato da Vicka, una delle veggenti delle Apparizioni della Regina della Pace a Medjugorje, che ci fa capire quanto la Vergine Maria sia accanto a noi sempre e non solo nei luoghi delle apparizioni. 

Vicka si è recata  con una decina di amici al Santuario della Madonna  di Loreto, dove “privatamente”, circa alle ore 14 quando la basilica era quasi deserta, ha potuto pregare a lungo in quella che é considerata “la Casa di Maria a Nazareth” trasportata dagli angeli da Nazareth in Italia.

Una delle sue amiche, Gemma, aveva Vicka davanti a lei e notò che durante la preghiera, Vicka girava la testa a destra ed a sinistra e si muoveva in maniera del tutto inabituale, sempre sorridente. Stupita dal suo modo di fare, Gemma le domandò, uscendo dalla casa : “Perché giravi la testa in quella maniera?”. “Perché la Gospa é venuta, rispose lei, e la seguivo con gli occhi . Lei camminava in mezzo della camera“. “Ah é così, osservò Gemma, si spostava in mezzo a noi?” “Si,rispose Vicka! Certo è la sua casa!

Viviamo veramente un tempo di grazia! Che bellezza scoprire  nostra Madre del cielo così vicina e così tenera, così normale, così umana e contemporaneamente così divina! Se non abbiamo ancora la felicità di vederla con i nostri occhi, possiamo già godere la beatitudine : “Beati coloro che credono senza aver visto!

Questa testimonianza deve darci tanta pace e la certezza che anche se non la vediamo la Vergine Maria e Gesù stesso,  sono accanto a noi, ogni giorno, anche nelle nostre case, nei nostri lavori, accanto al nostro letto di dolore. Dobbiamo crederci, non ci lasciano mai soli, chiamiamoli, preghiamoli, sentiamoli vicino, perchè Maria e Gesù aspettano solo questo, il nostro amore, il nostro sguardo il nostro….”Gesù resta accanto a me, aiutami”, “Maria sei anche mia madre, soccorrimi”.

 

fonte: Papaboys

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *