La chiesa di San Salvatore in Lauro è la casa di Padre Pio a Roma.

Print Friendly, PDF & Email

La chiesa di San Salvatore in Lauro è la casa di Padre Pio a Roma.

Il santuario ospita le reliquie del santo di Pietrelcina.  Se vai a Roma … Padre Pio merita una visita

A San Salvatore in Lauro vi sono diverse reliquie del santo, la più importante è il sangue delle stimmate, che è stato raccolto dall’ attore e figlio spirituale di san  Pio, Carlo Campanini, e  il caporale sull’altare come Padre Pio celebra la Messa.

Questa è stata l’unica volta in cui è stato possibile vedere le sue stimmate poiché le ha sempre coperti, ed è al momento della consacrazione che il santo ha perso più sangue. Campanini conservò con cura questo sangue e anni dopo sua figlia lo donò al santuario.

Una parte di questo prezioso cimelio in un busto d’argento di Padre Pio, i fedeli possono vedere un guanto, una stola, delle bende macchiate con il sangue e le sue vesti, che ogni 23 del mese, il giorno in cui ricorda la sua morte, è posto sulle spalle di ogni fedele come segno di benedizione.

Queste ultime reliquie sono state donate da San Giovanni Paolo II, poiché in questo santuario è raccolto il gruppo di preghiera di Padre Pio da tutta la regione Lazio.

A San Salvatore in Lauro vi è anche una bella statua di Gesù Bambino, che San Pio amava, ha chiamato il “Bambinello dei Baci” il bambino da baciare, perché ogni volta che passava davanti alla immagine che era fuori dalla sua cella, gli dedicava una piccola preghiera e lo  baciava. Questo bellissimo Gesù Bambino può essere venerato solo per il periodo natalizio.

San Salvatore in Lauro è un santuario mariano, perché dal 1600 conserva una replica esatta della Vergine di Loreto.

Questo santuario è situato nel cuore di Roma, molto vicino a Piazza Navona, ha il titolo del cardinale dal 24 novembre 2007 (bula Purpuratis patribus di Papa Benedetto XVI) e non conserva solo le preziose reliquie di San Pio da Pietrelcina, ma anche altri Santi importanti: parte del corpo di San Giuda Taddeo, che viene esposto il giorno in cui viene ricordato, il 28 ottobre e grazie alla sua intercessione ha risolto molte cause disperate.

Inoltre, alcuni paramenti liturgici di Giovanni Paolo II, una papalina, e un pezzo di camicia intrisi di sangue quando ha ricevuto l’attentato nel 1981. E troviamo anche una reliquia ex corporis (parte del corpo) di San Josemaría Escrivá.

In questo 2018 il santuario si riceve un numero infinito di pellegrini e fedeli che provengono da tutto il mondo per venerare queste importanti reliquie di Padre Pio dal momento che il 20 settembre ricorrono i 100 anni delle sue stimmate e il 23 settembre ricorre il 50 ° anniversario della la sua morte

Il santuario è davvero come la sua casa a Roma, tanto che è stato visitato dai suoi resti nel febbraio 2016 prima di raggiungere il Vaticano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *