Il potente significato liberatore della Croce e della Medaglia di San Benedetto 

Print Friendly, PDF & Email

Il potente significato liberatore della Croce e della Medaglia di San Benedetto .Il potere della medaglia San Benedetto risiede in Cristo, che dà alla Chiesa e con la fervida disposizione di chi usa la medaglia. Legge per fede.

Per coloro che non conoscono la Medaglia di San Benedetto, questo è un sacramentale riconosciuto dalla Chiesa cattolica con grande potere di esorcismo e liberazione dalle influenze demoniache.

Come ogni sacramentale, il suo potere è, non perché è una medaglia bella e benedetta e contiene una preghiera inscritta in essa; Non cadere in quella superstizione!

Il potere di questa Medaglia risiede in Cristo stesso, che dà alla Chiesa e con la fervida disposizione di coloro che la usano . Atti attraverso la Fede! Ti ricordi la emorroissa pensando che solo toccando il mantello di Gesù sarebbe guarita? E che dire delle persone che erano state guarite ed esorcizzate attraverso tele che erano state in contatto con San Paolo? “E Dio fece miracoli straordinari per mano di Paolo in modo tale che portassero ancora i panni o i grembiuli del suo corpo agli ammalati e le malattie li abbandonarono e gli spiriti malvagi uscirono” (Atti 19,12) Ricordiamo il potere che Cristo ha lasciato sui suoi apostoli: “Tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato al Cielo e tutto ciò che scioglierai sulla Terra sarà sciolto in Cielo”. (Mt 18,18) … che è un potere che Cristo ha conferito alla sua Chiesa affinché tutto ciò che essi decretano in favore del soccorso delle anime, sia riconosciuto da Cristo come una buona opera.

Analizziamo la medaglia San Benito

Hai mai visto questa medaglia e ti chiedi cosa significano tutte quelle iscrizioni o geroglifici? Ok, iniziamo:

Il fronte e il retro sono coperti di lettere che non sembrano avere alcun senso.

In realtà il significato completo di questa medaglia è stato un mistero per molti anni, fino a quando un’importante scoperta fu fatta nel 1647 nell’Abbazia di Metten in Baviera. Hanno trovato un manoscritto dell’anno 1415, che spiega la simbologia inscritta sulla medaglia. Il significato della medaglia Davanti alla medaglia di San Benedetto . San Benedetto è mostrato al centro della medaglia. Nella sua mano destra tiene una croce. La croce rappresenta il potere salvifico di Cristo e l’opera di evangelizzazione dei Benedettini nel corso dei secoli. Nella sua mano sinistra c’è un libro che contiene la Regola Santa del suo ordine.

Alla tua destra c’è una tazza rotta. Si dice che questa coppa sia stata avvelenata da monaci ribelli che non erano a loro agio con San Benedetto. La coppa fu spezzata quando San Benedetto fece un segno della croce su di esso e gli salvò la vita.

Alla tua sinistra c’è un corvo. Il corvo porta una pagnotta di pane avvelenato che i monaci hanno cercato di dare a San Benedetto.

Sopra la testa ci sono le parole: Crux Sancti Patris Benedicti (Croce del Santo Padre Benedetto). Intorno al bordo ci sono le parole: Ejus in obitu nostro praesentia muniamus. (Che nella nostra morte siamo rafforzati dalla sua presenza).

Sotto i suoi piedi ci sono le lettere: EX SM CASINO MDCCCLXX (Da Saint Monte Cassino, 1880). Il retro della medaglia La parte posteriore della medaglia è dominata da una grande croce. • Su ciascuno dei quattro lati della croce:
CSPB (Crux Sancti Patris Benedicti): “Croce del Santo Padre Benedetto”

  • In linea verticale della croce:
    CSSML (Crux Sácra Sit Mihi Lux): “Possa la Santa Croce essere la mia luce”
  • In linea orizzontale della croce:
    NDSMD (Non Dráco Sit Mihi Dux): “Che il diavolo non è la mia guida” Partendo dall’alto, in senso orario e attorno al bordo, compaiono le iniziali della preghiera di esorcismo: • VRS (Vade Retro Satan): “Get away Satan”
  • NSMV (Non Suáde Mihi Vána): “Non suggerirmi vanità”
  • SMQL (Sunt Mála Quae Libas): “Le cose brutte sono ciò che offri”.
  • IVB (Ípse Venéna Bíbas): “Bevi il tuo veleno da solo.”
  • PAX: Pace
    Si recita quindi: “Possa la Santa Croce essere la mia luce e possa il Diavolo non essere la mia guida”. Ritirati Satana, non suggerire vanità, cose cattive sono ciò che offri, bevi il tuo veleno da solo, Pace.
  • Indulgenze e benedizioni della medaglia San Benito La medaglia stessa, come abbiamo spiegato prima, non ha alcun potere. I vettori devono fare attenzione a non cadere in atti di superstizione .

La medaglia è semplicemente un segno visibile di devozione interiore e la convinzione che i fedeli hanno Gesù e il suo servo, San Benedetto e agire attraverso la fede!

La medaglia include un’indulgenza incondizionata a qualsiasi persona al momento della morte che “usa, bacia o tiene la Medaglia nelle sue mani con venerazione”.

È concesso anche se la persona affida la sua anima a Dio, fa una buona confessione o riceve la Santa Comunione.

Se la persona non può fare questo, può invocare con le sue labbra il Santo Nome di Gesù con un profondo sentimento di contrizione, o con il cuore se la persona non può parlare.

Indulgenze plenarie: Se la persona confessa, riceve l’Eucaristia, pregare per il Santo Padre nelle grandi feste e durante quella settimana rosario di preghiera, visite ai malati, aiutare i poveri, insegnare la fede ai figli o partecipa a Santa Messa, puoi ricevere questa indulgenza.

Grandi giorni di grazia  sono: Natale, Epifania, Pasqua, Ascensione, Pentecoste, la Santissima Trinità, Corpus Domini, Assunzione, Immacolata Concezione, la nascita di Maria, Tutti i Santi e festa di San Benedetto

Non perché alcuni erano all’oscuro di questo sacramentale e non praticano la loro devozione non significa che non ha alcun potere, abbiamo ancora una volta ricordare che conferiva il potere Cristo stesso attraverso il suo mandato (Mt 18,18)

Dio vi benedica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *