Don Bosco e le grazie incredibili della Vergine Maria

Print Friendly, PDF & Email

Fra pochi giorni è la festa di San Giovanni Bosco, e vogliamo raccontare un piccolo aneddoto per imparare da questo santo la fiducia sconfinata nell’aiuto della Vergine Maria sia per le cose grandi che per quelle piccole.

Don Bosco si trovava a Roma, e nel 1884 la signora Berk Meda, prima di partire per la Francia, andò a trovare il santo, e gli fece una grande offerta, poi chiese la sua benedizione. Nel salutarla Don Bosco, le chiese : “Verrà ancora domani per la Messa”? E lei rispose :” “Oh, no, non potrò venire, perché dovendo lasciar Roma la sera, occuperò la mattina nei preparativi per il viaggio.”

Il giorno dopo, la signora finì prima del dovuto i suoi preparativi, e rifacendo i suoi conti si rese conto che ne restava ancora una certa quantità superiore al suo bisogno e si rammaricò di non averla donata a San Giovanni Bosco. Allora di corsa prese un auto in affitto e corse dal santo sacerdote.

Egli era nella sua stanza, appena la vide le disse : “Ah, la signora Meda. Sapevo bene che qualcuno sarebbe comparso.” “Veramente io non avrei dovuto ritornare – rispose la signora – ma ho voluto portarle un altro po’ di denaro prima di partire”.

Tenga bene a mente questa venuta – aggiunse don Bosco – perché qui si tocca da vicino il soprannaturale. Io dovrei essere in questo momento all’estremo opposto di Roma e non avrei riveduto la Signoria Vostra, né ella mi avrebbe ritrovato, avendo io un appuntamento presso un cardinale dopo la Messa.

Nell’uscire un creditore mi fermò sulla soglia, esigendo che gli pagassi un debito abbastanza rilevante. Gli ho dato quanto avevo ed ecco là il mio portafoglio vecchio e vuoto; non mi sono conservato nemmeno una lira per prendere la vettura.

Allora ho pregato Maria Ausiliatrice che mi mandasse qualcuno in aiuto e frattanto mi sono messo a lavorare. Vede dunque che io l’aspettavo e sapevo che sarebbe venuta“.

Don Bosco insegna che la fiducia illimitata verso Dio, anche quando sembra impossibile, apre la strada alle grazie più grandi. A Roma quando iniziò la costruzione della grande Basilica del Sacro Cuore, andò dal responsabile dei lavori consegnando una cifra piccolissima quasi inesistente per la costruzione della chiesa. Il costruttore restò a bocca aperta e gli chiese come potesse mai pensare di costruire una chiesa senza il denaro necessario, e Don Bosco rispose che Dio avrebbe provveduto perchè era un’opera sua. E così fu, la basilica enorme, imponente bellissima ancora oggi testimonia che la fiducia e l’abbandono in Dio è la fonte di grazie incredibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *