Le sconvolgenti immagini del crescione “sano” e del crescione “malato” a causa del router WI-FI.

Print Friendly, PDF & Email

Le sconvolgenti immagini del crescione “sano” e del crescione “malato” a causa del router WI-FI.

Un gruppo di studenti americani  del nono grado in Nord Jutlnd, ha condotto uno sconvolgente test di biologia.

Racconta Liya:  “Abbiamo testato tutti noi delle difficoltà di concentrazione a scuola il giorno dopo aver dormito con in telefono vicino alla nostra testa, oppure alcuni di noi hanno avuto difficoltà a prendere sonno con il cellulare accanto”

causa del router WI-FIPartendo da queste considerazioni il gruppo ha deciso di studiare l’impatto delle radiazioni WI-FI sulle cellule viventi.

Hanno scelto di seminare del crescione, 400 semi divisi in 12 diversi vassoi e dividere 6 vassoi in due stanze diverse, con la stessa temperatura, stesso livello di irrigazione ed esposizione al sole. 

Un’unica differenza tra le due stanze  è la presenza di un distributore WI-FI in una delle due stanze. 

Dopo 12 giorni, hanno notato che i semi nella stanza senza Wi-Fi crescevano normalmente, ma non era il caso nell’altra stanza.

I semi e le piantine della stanza con il Wi-FI erano rovinati, danneggiati e non si erano sviluppate.

Il test è stato sufficiente a dissuadere gli studenti dall’usare i loro telefoni di notte a letto, e grandi vantaggi hanno avuto lasciandolo in un’altra stanza e spegnendo anche i computer.

La foto del crescione “sano” senza l’influenza del router e il crescione “malato” a causa del router WI-FI è sconvolgente e ci mette davanti a una realtà difficile per ognuno di noi, attaccati ai nostri cellulari giorno e notte, tra social, gruppi, chat e condivisioni stiamo perdendo di vista la serietà dei pericoli e radiazioni ai quali esponiamo il nostro corpo e la nostra salute.

Spengiamo tutto e acquistiamo abitudini più sane anche noi da oggi in poi.

Guarda anche Giappone, 30.000 suicidi all’anno: ricchezza, tecnologia, ma …vuoto dell’anima senza Dio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *