Cambia la tua vita con queste preghiere…non ci crederai!

Print Friendly, PDF & Email

Cambia la tua vita con queste preghiere (non ci crederai). Molti di noi hanno imparato a memorizzare preghiere nella scuola elementare, o sappiamo solo come pregare il Rosario. Se ad un certo punto senti che la tua vita di preghiera non sta andando da nessuna parte, il posto migliore che puoi trasformare è la Bibbia.

I Salmi sono un grande tesoro quando si parla di preghiera personale, dovremmo solo ricordare che Gesù li ha usati per pregare, come al tempo della croce.

Il Catechismo della Chiesa Cattolica esplora questo argomento in modo più approfondito, evidenziando 5 diversi tipi di preghiera trovati nella Sacra Scrittura.

Preghiera di intercessione

È un antico tipo di preghiera che si trova nella Bibbia, il Catechismo spiega: “Intercedi, chiedi un altro, è, da Abramo, il cuore di un cuore secondo la misericordia di Dio. Nel tempo della Chiesa, l’intercessione cristiana partecipa a quella di Cristo: è l’espressione della comunione dei santi. In intercessione, colui che prega cerca “non il proprio interesse ma […] quello degli altri”, fino a quando supplica coloro che lo fanno del male “(2635).

È una preghiera di petizione che ci modella molto da vicino con la preghiera di Gesù. È l’unico intercessore presso il Padre in favore di tutti gli uomini peccatori in particolare. Può essere molto potente e Dio è particolarmente attento a coloro che pregano per gli altri che soffrono.

Un esempio è quando Gesù guarì un uomo paralizzato che portarono a casa attraverso il tetto; Segna i documenti: “Vedendo la fede di questi uomini, Gesù disse al paralitico: ‘Figliolo, i tuoi peccati ti sono perdonati'” (Mc 2,5).

Benedizione e adorazione

Il Padre Nostro contiene benedizioni di questo tipo, quando diciamo “sia santificato il tuo nome”, l’adorazione è strettamente legata alla benedizione e il Catechismo lo descrive come “il primo atteggiamento dell’uomo che si riconosce come creatura dinanzi al suo Creatore. Esalta la grandezza del Signore che ci ha fatto e l’onnipotenza del Salvatore che ci libera dal male “(2628).

La benedizione è descritto dal Catechismo come una preghiera che “esprime il moto di fondo della preghiera cristiana: Dio si incontra con l’uomo; in esso, il dono di Dio e l’accoglienza dell’uomo sono convocati e uniti. La preghiera di benedizione è la risposta dell’uomo ai doni di Dio: poiché Dio benedice, il cuore dell’uomo può benedire a sua volta Colui che è la fonte di tutte le benedizioni “(CCC 2627).

Preghiera per le petizioni

Consiste in un “vocabolario implorante” e forse è il tipo di preghiera più conosciuto, è una preghiera che riconosce il potere e la maestà di Dio e chiede misericordia per le nostre vite.

Dovrebbe prima includere una preghiera di perdono, come quella nella parabola del pubblicano: “Oh Dio abbi pietà di questo peccatore”, è l’inizio di una preghiera giusta e pura.

Dio risponde sempre alle nostre preghiere di petizione, sebbene a loro non venga data risposta nel modo in cui ci aspettiamo. L’umiltà ci riporta alla luce della comunione con il Padre e suo Figlio Gesù Cristo e gli uni degli altri.

Lode Lode

Nonostante sia simile alla benedizione e alla gratitudine, è diverso. È una preghiera “che riconosce nel modo più diretto che Dio è Dio. Canta per se stesso, dà gloria non per quello che fa, ma per quello che è “(2639).

Lodate Dio per essere Dio, non in riferimento a nessun beneficio o favore specifico ricevuto. L’Eucaristia è spesso chiamata “il sacrificio di lode”.

Il Catechismo spiega: “Come gli ispirati autori del Nuovo Testamento, le prime comunità cristiane rileggono il libro dei Salmi che canta in lui il Mistero di Cristo. Nella novità dello Spirito, compongono anche inni e canzoni dall’evento senza precedenti che Dio ha realizzato nel suo Figlio “(2641).

Lo si può trovare anche nel libro dell’Apocalisse: “i profeti e i santi, tutti quelli che furono massacrati sulla terra per rendere testimonianza a Gesù, l’immensa folla di coloro che, venendo dalla grande tribolazione, ci hanno preceduto nel Regno, cantano le lodi della gloria di Colui che siede sul trono e dell’Agnello “(2642).

Preghiera del ringraziamento

È un tipo di preghiera comune, ma non è praticato spesso, possiamo pregare per una richiesta specifica, ma quando Dio risponde alle nostre preghiere, dimentichiamo di ringraziarlo.

Quando Gesù guarì 10 lebbrosi e solo uno tornò a ringraziarlo, disse: “Come, non erano tutti e dieci purificati? Gli altri nove, dove sono? Nessuno ha reso grazie di nuovo a Dio, ma questo straniero? “(Luca 17: 17-18).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *